Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Intervento dell’Ambasciatore Baldi al Consiglio Permanente dell’OSCE sul rapporto del Direttore di ODIHR, Matteo Mecacci

ODIHR

L’Ambasciatore Stefano Baldi è intervenuto oggi al Consiglio Permanente dell’OSCE, a nome dell’Italia, in aggiunta alla dichiarazione comune dell’Unione europea, sul rapporto del Direttore dell’Ufficio per le istituzioni democratiche e i diritti umani (ODIHR), Matteo Mecacci.

Nel corso del suo intervento, l’Ambasciatore Baldi ha ribadito il ringraziamento sincero al Direttore Mecacci e a tutto il personale di ODIHR per l’encomiabile e incessante lavoro di promozione dei diritti umani e delle libertà fondamentali nell’area OSCE, confermando il forte sostegno dell’Italia al lavoro di ODIHR e a difesa dell’autonomia del suo mandato.

Nel richiamare i numerosi progetti e iniziative promossi da ODIHR e sostenuti, anche finanziariamente, dall’Italia, l’Ambasciatore Baldi si è soffermato “sull’importante lavoro di ODIHR a sostegno dei difensori dei diritti umani nell’area OSCE, in particolare quelli che vivono in esilio. Un impegno tanto più necessario di fronte alle continue e sempre crescenti restrizioni degli spazi disponibili alla società civile in molti Paesi. È grazie all’impegno e ai sacrifici, anche sul piano personale, di tanti attivisti e difensori dei diritti umani che possiamo sperare in una più efficace promozione e tutela dei diritti umani nell’area OSCE.”

Intervento dell’Italia al Consiglio Permanente dell’OSCE sul rapporto del Direttore di ODIHR (14 marzo 2024)