Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Colloquio del Sottosegretario Della Vedova con la Segreteria Generale dell’Osce

Il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Benedetto Della Vedova, ha avuto un colloquio telefonico con la Segretaria generale dell’OSCE, Helga Schmid, sulla situazione in Ucraina. Nel corso della telefonata, il Sottosegretario ha innanzitutto confermato che prosegue l’impegno dell’Italia nella Missione speciale di monitoraggio OSCE in Ucraina (SMM), la missione civile non armata presente in tutte le regioni dell’Ucraina. Alla SMM partecipano 15 osservatori italiani e il nostro Paese finanzia l’11% circa del budget della missione, equivalente a circa 9 milioni di euro annuali.

Della Vedova ha quindi espresso appoggio all’iniziativa della Segretaria generale di una lettera a tutti i 57 Rappresentanti permanenti per invitare gli Stati partecipanti all’OSCE ad astenersi da misure che potrebbero aggravare ulteriormente la situazione. Il Sottosegretario ha quindi valorizzato con la sua interlocutrice l’odierna telefonata Draghi-Zelensky, e la missione in corso del Ministro Di Maio a Kiev e quella prevista giovedì a Mosca, e ha scambiato valutazioni sullo stato attuale della crisi e sul contributo che potrebbe venire dall’OSCE a sostegno della riduzione dell’escalation e più in generale per la sicurezza europea.