Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Dichiarazione dell’Italia alla riunione speciale del Consiglio Permanente OSCE sulle atrocità scoperte nella regione liberata di Kiev

Il Min. Plen. Massimo Drei è intervenuto a titolo nazionale, in aggiunta alla dichiarazione dell’Unione Europea, alla riunione speciale del Consiglio Permanente OSCE, convocata martedì 5 aprile dalla Presidenza in esercizio polacca per discutere la continua aggressione della Federazione Russa all’Ucraina e in particolare le atrocità scoperte nella regione liberata di Kiev.

Nel condannare con assoluta fermezza le atrocità commesse a Bucha e nell’esprimere piena solidarietà e vicinanza all’Ucraina e ai suoi cittadini, il Min. Plen. Drei ha reiterato il forte sostegno italiano alle iniziative internazionali promosse a livello internazionale, incluso in ambito OSCE, per identificare e punire i responsabili delle violazioni del diritto internazionale umanitario e dei diritti umani in Ucraina.

Dichiarazione dell’Italia al Consiglio Permanente speciale OSCE sulle atrocità scoperte nella regione liberata di Kiev.