Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Italia con OSCE e Lega Araba per la prevenzione dell'estremismo violento e della radicalizzazione che conducono al terrorismo

 

Italia con OSCE e Lega Araba per la prevenzione dell'estremismo violento e della radicalizzazione che conducono al terrorismo

L’OSCE vede fra le sue priorità la prevenzione dell'estremismo violento e della radicalizzazione che conducono al terrorismo. Il Dipartimento OSCE per le minacce-transnazionali, ed in particolare la Unità di azione anti-terrorismo, lavora a stretto contatto con le Istituzioni degli Stati partecipanti OSCE e con gli attori della società civile al fine di promuovere politiche e programmi di prevenzione e contrasto al terrorismo.

In tale contesto, grazie al sostegno finanziario da parte dell'Italia, l'OSCE ha realizzato una versione in lingua araba della pubblicazione “Understanding the Role of Gender in Preventing and Countering Violent Extremism and Radicalization That Lead to Terrorism - Good Practices for Law Enforcement”. Il manuale propone un approccio attento alla dimensione di genere nel quadro del complesso fenomeno della radicalizzazione e dell’estremismo violento. Secondo il manuale, taluni stereotipi e preconcetti che spesso riguardano la condizione femminile in determinati ambiti culturali possono rivestire un ruolo di marcata importanza nei processi che conducono alla radicalizzazione. Proprio in questa ottica, la pubblicazione OSCE illustra come una maggior consapevolezza delle tematiche di genere possa migliorare la capacità degli apparati di polizia di prevenire e contrastare l'estremismo violento. 

La traduzione in arabo del manuale, parte della più ampia attenzione dell'Italia all'avanzamento del Partenariato Mediterraneo dell'OSCE attraverso azioni concerete e più incisiva cooperazione su temi di mutuo interesse, è stata presentata nel febbraio 2020 al Cairo, sotto gli auspici della Lega Araba.

 


148