Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Italia impegnata a fianco dell’OSCE per l'uguaglianza di genere nelle forze di polizia in Montenegro

 

Italia impegnata a fianco dell’OSCE per l'uguaglianza di genere nelle forze di polizia in Montenegro

Anche nel quadro dell'OSCE, l'Italia attribuisce grande importanza all'agenda donne, pace e sicurezza, al tema dell'eguaglianza di genere e dell'emancipazione femminile. Grazie al supporto finanziario dell'Italia, l'OSCE ha potuto portare a termine nel 2021 un progetto pilota finalizzato ad incrementare e rafforzare la presenza femminile all’interno della Polizia montenegrina.

Il progetto ha visto la realizzazione di una ricerca volta ad indentificare gli ostacoli e le problematiche che fanno sì che la percentuale di donne in servizio nella Polizia del Paese balcanico sia tuttora solo del 15% circa, con una larga maggioranza delle impiegate destinata a mansioni amministrative. La ricerca ha evidenziato come nella società montenegrina l’esercizio di funzioni operative di polizia venga largamente considerato, specialmente fra i meno giovani, una prerogativa esclusivamente maschile.

D’altra parte, una schiacciante maggioranza degli intervistati ha ritenuto auspicabile un incremento del numero delle poliziotte, così come una loro maggior partecipazione alle unità operative e presenza in posizioni apicali. Si ritiene infatti che le forze dell’ordine trarrebbero grande beneficio da una crescita qualitativa e quantitativa del personale femminile in tutti i livelli della Polizia, che vedrebbe così accrescere professionalità, efficacia d’azione ed apertura sociale. 

La ricerca svolta ha portato alla formulazione di una serie di raccomandazioni, che costituiranno la base per le politiche nazionali finalizzate a promuovere l'uguaglianza di genere nella Polizia in Montenegro. Fra queste rientra l’elaborazione di un piano d’azione volto a raddoppiare, entro il 2030, la percentuale di donne in servizio per le forze dell’ordine. Viene inoltre prevista una comunicazione pubblica più attenta ai temi di genere.

La Missione OSCE in Montenegro ha inoltre lanciato una campagna mediatica col nome “We are the power of the team — For more women in policing”. Essa ha visto la pubblicazione di una brochure informativa e di video promozionali riguardanti le opportunità di impiego per le donne nella Polizia montenegrina.

 


147